È morto il cane Tigro: la comunità di Piazza Armerina è in lutto

Tigro-2

È morto Tigro, il cane che tutti conoscevano come la mascotte di Piazza Armerina, un comune in provincia di Enna, in Sicilia. Negli ultimi dieci anni, il meticcio ha abitato le strade del posto ed era diventato il cane di tutti.

Purtroppo, circa una settimana fa, il povero animale è stato trovato senza vita tra le mura di una casa abbandonata, dove si era probabilmente riparato. Erano giorni che i residenti lo cercavano per le strade, perché anche se Tigro era un randagio, aveva tante persone che gli volevano bene.

Il dolce amico a quattro zampe era a tutti gli effetti un membro della comunità. Il Primo Cittadino ha sempre scherzato sul fatto che fosse la reincarnazione di un vecchio Sindaco, rimasto a vegliare sulla sua città. Nella sua lunga vita, ha sempre partecipato agli eventi. Apriva le processioni ed era sempre presente alle feste organizzate per strada. Accompagnava la gioventù al bar ed era sempre pronto a salutare i passanti.

Tutti gli volevano bene e si preoccupavano per lui. La notizia della sua morte ha portato tanta tristezza tra coloro che abitano Piazza Armerina. Queste persone ora vogliono credere che il cucciolo sia morto per cause naturali e non perché qualcuno gli abbia fatto del male. Purtroppo non è stato possibile capire le cause che hanno portato al suo decesso, poiché quando lo hanno trovato, era già morto da diverso tempo e il suo corpo era già in decomposizione.

Forse il fatto di vivere ormai solo per strada, vista la Pandemia, lo ha portato ad essere così triste, che Tigro ha preferito lasciarsi andare.

Qualunque sia il motivo che ha portato alla sua morte, la mascotte del posto non sarà mai dimenticata. Il cane sarà seppellito nel suo comune di residenza e un’associazione animalista ha già avviato una raccolta fondi per erigere un monumento in suo onore, così potrà vivere per sempre tra coloro che per anni lo hanno amato e si sono presi cura di lui.

il cane il mio amico

Menu